Scrivere in tedesco: ma chi mi puo’ aiutare!

Ci sono tanti modi e situazioni attraverso cui si entra a contatto con una lingua ma un fattore che oggigiorno sicuramente non si puo’ ignorare rimane:

la digitalizzazione

e tutti gli straordinari strumenti di supporto che essa ci puo’ regalare.

Ad imparare il tedesco (a proposito, avete letto il mio primo articolo su questo argomento? Ve lo lascio qui sotto) si inizia meglio in gruppo, in un buon corso in presenza o online in cui, spronandosi a vicenda, si fondano le basi della comunicazione scritta e parlata.

Nel nostro lavoro quotidiano pero’ ci troviamo spesso in situazioni meno comode e in cui la soluzione urge tantissimo. In questo secondo capitolo mi focalizzero’ sul tema

scrittura

consigliandovi “siti amici” che possano facilitare la stesura di un messaggio, di un’email o di un protocollo di riunione! Ecco quali ho testato e vi consiglio:

Ho iniziato a usare Pons 15 anni fa durante la tesi svolta tra Venezia e Berlino (di questo vi parlero’ piu’ avanti) e da quel momento non l’ho piu’ abbandonato. Pons e’ un vocabolario online completo e gratuito. Nella stessa pagina di traduzione si possono raccogliere informazioni importanti come genere, coniugazione, pronuncia (cliccando sull’altoparlante), usi piu’ frequenti, frasi esempio. Pons permette come Google Traduttore la traduzione automatica di frasi intere, che io pero’ prediligo in un’altra applicazione che poi vi presentero‘.

https://it.pons.com/

Uno degli scogli principali del tedesco (e di molte altre lingue) e’ saper usare la parola giusta nel contesto giusto. Conoscere questi “trucchi” migliora notevolmente il nostro livello. In Linguee digitate un termine o un verbo e nella finestra che vi si appare scegliete la “combinazione” con cui lo volete usare. Digitando “invio” ecco che appare un format in due colonne, ognuna per le due lingue che avete scelto, in cui quella “combinazione” viene inserita e tradotta in svariati contesti verbali. Linguee va sfruttato molto nella stesura di protocolli, lettere, comunicazioni non routinarie (ad esempio di settore!) in cui volete esprimere un concetto un po’ piu‘ complesso o semplicemente approfondirne uno.

Linguee | Dizionario italiano – inglese (e molte altre lingue)

  • DEEPL. Nella sua pagina si legge “il traduttore automatico piu’ preciso e differenziato al mondo”.

DeepL ha una funzione gratuita e a pagamento, quest’ultima anche in una versione di prova di 30 giorni. Come con Pons potete scegliere due lingue ma anche no (se ad esempio non conoscete la lingua del testo che state leggendo DeepL la riconosce automaticamente!) e ottenere una buona traduzione nella vostra lingua madre.

DeepL puo’ anche assorbire con un sistema drag&drop testi .pdf, .docx, .pptx, ma la versione gratuita al momento non mi ha soddisfatto un granche’.

Se qualcuno ha avuto esperienze migliori con la versione a pagamento, ci faccia sapere sotto nei commenti.

DeepL Translate: Il miglior traduttore al mondo

Se nella vostra quotidianita’ scrivete molti testi ma non avete sempre la fortuna di avere un madrelingua che vi possa aiutare nella correzione, Language Tool puo‘ diventare una via di fuga interessante.

Nella finestra madre potete copiare il testo che state stendendo e i vari errori (di ortografia, grammaticali, di stile) vengono evidenziati con colori diversi. Language Tool offre inoltre con un doppio click sul sostantivo/ verbo alcune soluzioni alternative e nel caso non vogliate tenere sempre la finestra aperta, potete installarlo come plug-in nel vostro browser e nel vostro programma di scrittura o corrispondenza usuale. Insomma, Language Tool e’ veramente un grande aiuto alla scrittura e sicuramente adesso non ne potrei piu’ fare a meno.

LanguageTool – Correttore di grammatica e stile

Avete altri strumenti digitali da segnalare? Conoscevate gia’ tutti i link che vi ho elencato o ne avete scoperto qualcuno di nuovo? Sono curiosa di ricevere le vostre segnalazioni nei commenti, via email, Facebook o Instagram. Grazie e a prestissimo con un nuovo capitolo sull’argomento!